Alcuni parchi della nostra amata cittadina

336

I parchi di Carbonia sono in numero decisamente esiguo, ma molto importanti, si possono contare sulle dita di una mano: andiamo a scoprire i più interessanti.

Partendo dalle frazioni troviamo il parco comunale di Via Biella e il parco giochi di Via Olbia a Bacu Abis.

parchi
Bacu Abis vista dall’alto
Tra i parchi e le attrazioni naturali di Carbonia troviamo i giardini pubblici (via Catania), parco del colle Rosmarino, parco Urbano “Sa Grutta” di Cannas di Sotto, parco Villa Sulcis del Museo di Villa Sulcis e il parco Archeologico di Monte Sirai.

Parco del colle Rosmarino

Il parco si trova al centro della città di Carbonia, piccolo colle di 156 metri (altezza), è il principale polmone verde della cittadina, vi si può accedere da via Cagliari, via La Spezia e via Tirso.

Il parco di Rosmarino è adatto alle famiglie e ai bambini, dotato di una vasta pineta frequentata dagli appassionati della passeggiata o corsa, un’area giochi, laghetto artificiale, è anche attrezzato di un’area pic-nic e un bar ristorante.

parchi
Laghetto artificiale del Colle di Rosmarino

Caratterizzati da una vegetazione tipica della macchia mediterranea, sono presenti diversi chilometri di sentieri tra alberi, panchine e fontanelle.

In cima si trova la statua dedicata alla Madonna del minatore, realizzata da Franco d’Aspro nel 1960.

Nella parte settentrionale troviamo un bunker della seconda guerra mondiale e anche un fossato di circa sessanta metri causato dall’esplosione di un ordigno durante il conflitto.

Parco urbano “Sa Grutta” di Cannas di Sotto

Il sito archeologico di circa tre ettari si trova in un’area verde all’interno della struttura urbana di Carbonia, tra via Alghero e corso Iglesias. Consiste in una sepoltura con 26 grotte o Domus de Janas edificata nel periodo neolitico (tardo neolitico 3700 a.C.).

parchi
Sa Grutta – Cannas di Sotto

Un passaggio coperto collega il Parco al Museo Archeologico Villa Sulcis.

Grazie al recupero dell’antico Medau sovrapposto alla necropoli preistorica, è dotato di uno spazio per le esposizioni temporanee, all’interno i temi dell’archeologia si integrano con la storia recente della comunità e delle tradizioni.

Parco Villa Sulcis

Il parco di Villa Sulcis ha una struttura con giochi disposti dedicata ai più giovani, si trova presso il Museo Archeologico di Villa Sulcis.

parchi
Parco di Villa Sulcis

Inaugurato il 10 maggio 2008, il Nuovo Museo Villa Sulcis, mantiene del Museo originario la doppia predisposizione di Museo territoriale e di ricerca sulla presenza fenicia e punica nell’area di Monte Sirai.

Parco Archeologico Monte Sirai

Monte Sirai è un parco Archeologico di alta qualità che prevale uno magnifico panorama dal suo altopiano presente sul Golfo di Palmas, permette di vedere un fantastica vista dominato dalle isole di Sant’Antioco e San Pietro.

parchi
Parco Archeologico di Monte Sirai

Aperto al pubblico nel 2001, privo di costruzioni o ristrutturazioni di altre fasi storiche posteriori, il parco comprende l’insediamento fenicio e cartaginese unico in Sardegna.

Il suggestivo scenario dell’abitato alto, del santuario tofet e delle necropoli, è una gradevole passeggiata. In più, per ogni necessità e curiosità, il parco garantisce tutti i servizi che un turista (e non) si aspetterebbe di trovare.

Nel parco è possibile aderire ad itinerari come la scoperta della vegetazione (attuale ed antica), ad attività di animazione e didattiche in diverse lingue come il francese e l’inglese, per gruppi o singoli.


Questo articolo è stato realizzato per il tirocinio formativo conseguito alla Enkey di Carbonia per conto di Formatica Scarl e SPS – Sviluppo Performance Strategie Srl nell’ambito del programma garanzia giovani in Sardegna.