22 aprile 2017, Indaco – Tornano gli illusionisti della danza per la Rassegna Cedac

1082
Una foto tratta dallo spettacolo Indaco
Indaco - Foto tratta dallo spettacolo

Sabato 22 aprile, dalle 20.45, il Teatro Centrale di Carbonia ospiterà Indaco con la RBR DanceCompany.

Questo nuovo spettacolo proposto per la stagione 2015/2016, coniuga danza, tecnica e massima innovazione nel supporto di speciali effetti video, proiezioni su originali fondali, giochi di luce e soluzioni registiche altamente tecnologiche pensate per il linguaggio coreutico.

Foto tratta dallo spettacolo Indaco
L’immagine di Indaco allegata al Comunicato Stampa del Comune di Carbonia.

Illusionisti della danza

Con la regia di Cristiano Fagioli e Gianluca Magnoni, i danzatori si alterneranno sul palcoscenico apparendo e scomparendo, moltiplicandosi magicamente, grazie ad uno studio accurato di luci e proiezioni che incanteranno il pubblico, che si ritroverà piacevolmente proiettato in un’atmosfera rarefatta dalle magiche illusioni ottiche.

Tanto spettacolo ma anche spunti di riflessione

Tutto il lavoro tecnico e artistico sarà al servizio di temi universali e coinvolgenti, come scrive la compagnia sul proprio sito web ufficiale: il rapporto uomo-natura, la ricerca delle proprie origini, il rispetto dell’ambiente e della propria naturalità quale metafora di quella del mondo, in un continuum di istantanee e coreografie emozionali.

Tematiche care alla direzione artistica della compagnia che, inserite nel percorso di ricerca che da sempre svolge, pongono l’uomo e la donna di fronte alla natura, madre e nel contempo avversaria, in una dimensione esistenziale sofferta e inesauribile.

Foto di Indaco al Teatro Puccini di Firenze
Indaco andato in scena al Teatro Puccini di Firenze – Foto dal Web.

Una doppia regia

Per questa nuova produzione, la regia raddoppia per moltiplicare intenzioni e punti di vista, resi a tratti infiniti dalle scelte scenografiche e artistiche.

Un ottimo spettacolo per proseguire con la Stagione di Prosa e Danza a Carbonia organizzata, lo ricordiamo, dal CeDAC/Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna con il patrocinio e il sostegno del MiBACT/Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Sardegna e del Comune di Carbonia, con il contributo della Fondazione di Sardegna e con l’importante supporto di Sardinia Ferries, che ospita sulle sue navi artisti e compagnie in viaggio da e per l’Isola.

Il testo è tratto e ispirato all’opera di Carl Sagan “Pale Blue Dot: A Vision of the Human Future in Space”.

Traduzione Bruno Moretti Turri.

Danzatori Alessandra Odoardi, Ylenia Mendolicchio, Elena Borile, Jonathan Castillo, Leonardo Cusinato, Daniel Ruzza.

Musiche Virginio Zoccatelli e Diego Todesco.

Regia Cristiano Fagioli e Gianluca Giangi Magnoni.

Coreografie Cristiano Fagioli, Alessandra Odoardi, Ylenia Mendolicchio, Leonardo Cusinato, Daniel Ruzza.

Produzione RBR DANCECOMPANY.

Direzione artistica Cristiano Fagioli e Cristina Ledri.

Durata 80 minuti senza intervallo

Prenotazioni e biglietti
Augusto Tolari: 328.1719747