I Briganti chiedono risposte sullo stadio Zoboli

1418

La stagione sportiva inizierà il prossimo 17 settembre e l’ASD Carbonia Calcio ancora non può allenarsi in quella che è sempre stata la sua casa sportiva: lo stadio comunale Carlo Zoboli.

Pubblichiamo il comunicato stampa diffuso dall’Associazione sportivo-culturale “I Briganti”, i quali con forza chiedono che l’Amministrazione comunale di Carbonia prenda una posizione in merito.

Comunicato stampa dell’Associazione sportivo-culturale “I Briganti”

In data odierna,  21 agosto 2017, verifichiamo che la gloriosa squadra della nostra città, l’ASD Carbonia Calcio, non ha ancora a disposizione quella che consideriamo la sua casa, cioè lo stadio comunale Carlo Zoboli.

Numerose sono state le vicissitudini affrontate di recente dalla squadra, tra cui una acquisizione da parte di un nuovo gruppo imprenditoriale, che hanno fatto preoccupare cittadini, tifosi e i nostri associati. Ora nuova apprensione è causata da una posizione non chiara sulla concessione dello stadio alla squadra da parte dell’Amministrazione comunale di Carbonia.

Ricordiamo che il Carbonia Calcio è una realtà che ha sempre dato lustro alla città, le cui attività costituiscono un punto di aggregazione e socialità tra i cittadini. Un evento organizzato lo scorso anno allo stadio Zoboli, di contorno ad una partita del Carbonia Calcio, ha ottenuto la ribalta nazionale come esempio di tifoseria sana e fair play grazie al prestigioso premio “Italive – I territori dal vivo”.

Tantissimi ragazzi sono stati accolti negli anni passati all’interno dello stadio Zoboli, potendo così condividere i principi dello sport e del gioco di squadra.  

Non riteniamo giustificabile che un tale ritardo sia dovuto a dei semplici e celeri lavori di adeguamento degli impianti alla normativa antincendio.

Considerando che la stagione sportiva è alle porte e che quindi la messa a disposizione dello stadio risulta indifferibile per le esigenze della preparazione atletica dei giocatori, chiediamo all’Assessore allo sport Valerio Piria e al Sindaco Paola Massidda quale sia il motivo del mancato affidamento.

Ci riserviamo di organizzare manifestazioni che sensibilizzino la cittadinanza al grave danno che Carbonia subirà se il Carbonia Calcio dovesse spostare la propria casa sportiva in un’altra città.

I Briganti

Leggi anche I Briganti e il premio Italive

Carlo Zoboli
Stadio Carlo Zoboli – Carbonia